I dati come moneta di scambio o no?

Leggendo l’ultimo libro di Morozov “I signori della Silicon Valley” mi sono soffermato a pensare su una sua considerazione, presente anche nel suo articolo del 2015 sul The Guardian: Facebook isn’t a charity. The poor will pay by surrendering their data

i ricchi pagano i servizi con i propri soldi, mentre i poveri li pagano con i loro dati e questo non solo nei paesi poveri

Io voglio rispondere a quest’affermazione da programmatore che vorrebbe vivere col frutto del proprio lavoro: le app e i servizi web!

Nelle maggior parte delle app e dei siti web ci sono pubblicità fornite da servizi che usando i dati degli utenti per mostrare la merce più appetibile.
L’inserimento di pubblicità nelle app e nei siti è necessario perchè molte persone non pagherebbero per alcuni servizi: io ad esempio non pagherei per usare i socials network, ma mi sarei abbonato volentieri a servizi come whatsapp/telegram, dato che semplificano molto la vita e sono anche più economici dei vecchi SMS. Però la gente, almeno al momento, non è abituata a pagare per i servizi immateriali.
Infine c’è anche da dire che le app per cellulari non costano molto: si va da 1 euro ai 10 euro e non mi sembra tanto una cifra per ricchi, almeno per i paesi occidentali.

Ovviamente se si mettono le app a pagamento, un comportamento etico che noi programmatori dovremmo seguire e che un utente si aspetta,  sarebbe quello di non mettere né pubblicità, né di profilare.
Se invece si rilascia un’app gratis e uno vorrebbe guadagnarci qualcosa, si potrebbero usare servizi pubblicitari che non profilano l’utente, ma che mostrono la pubblicità

  • o in base al contenuto della pagina/tipo di app;
  • o in base a ciò che il crearore del servizio vuole. Ad esempio una persona vorrebbe mostrare nella sua app solo pubblicità di libri o di  musei o di articoli elettronici.

 

Altre informazioni

  • Esempi di alternative pubblicitarie ai big (Google, Bing, Yahoo) utilizzabili sui siti in italiano: Criteo, Ligatus, LinkWeLove, TheOutPlay, Publy. Non so se profilano gli utenti !